Come registrare chiamate ricevute su iPhone

Lo conoscete il vecchio detto “Le parole volano, gli scritti rimangono”? Anche al giorno d’oggi questo detto s’applica benissimo alla realtà, ma bisogna anche considerare che la tecnologia ci permette di fare di tutto. Anche, con tutti i dovuti permessi, registrare le proprie telefonate.

Al giorno d’oggi è possibile registrare e salvare ogni tipo di discorso che viene ricevuto sul proprio cellulare, che questo sia un prodotto Android o iOS (iPhone). Alcuni modelli di cellulari hanno persino questa funzione integrata, perciò non è impossibile rendere queste parole “volanti” qualcosa che possiamo ascoltare quando ci sembra più adatto.

E con un cellulare come l’iPhone, il quale è conosciuto per essere fra i più sicuri al mondo ma anche piuttosto stretto ad offrire certi permessi, è possibile registrare le chiamate? Ecco tutti i metodi fra i più conosciuti:

Nota: registrare le telefonate è un atto non sempre legale. Per quel che riguarda l’Italia, bisogna avere il consenso da parte di chi sta chiamando per poter registrare la chiamata. Potete ottenere questo risultato sia chiedendo il consenso durante la chiamata oppure usando un messaggio registrato (se è possibile). Se registrate le chiamate delle varie persone a loro insaputa e poi rendete pubbliche queste registrazioni per qualsiasi motivo, rischiate una dura denuncia!

Volete una soluzione integrata? Provate Rev Call Recorder: Di regola l’Apple non permette la registrazione delle chiamate all’interno del cellulare. La casa ha intelligentemente posto delle limitazioni Hardware proprio per evitare che qualche programmatore può sfruttare questa cosa (anche se probabilmente tramite Jailbreaking ci sono delle soluzioni attuali). Quel che fa Rev perciò è qualcosa di molto particolare: intercetta la chiamata e ne partecipa, rendendo così la chiamata a tre persone. Una volta terminata la chiamata, salva tutto nel Cloud – e perciò nei server dell’azienda.

Questo metodo è ritenuto piuttosto discutibile a livello privacy, poiché tutte le nostre chiamate rimangono nei server finché non le cancelliamo. E nemmeno così ci è garantita la loro eliminazione. Tuttavia è difficile dire che noi siamo a rischio di denuncia: l’App ha il suo modo d’avviare l’altro utente della registrazione, perciò rimane più che altro un programma molto utile a livello Business.

Una volta che avete scaricato l’App (disponibile al momento solo nello store Americano) avviatela e selezionate il numero che v’interessa. Sì, il programma non registra automaticamente le chiamate, dovete autorizzare voi la partecipazione del sistema Rev all’interno della telefonata. Può anche registrare le chiamate in arrivo, ma prima di rispondere dovete intervenire con il pulsante di Rev. Generalmente il programma stesso ha un sacco di Tutorial fatti ad hoc per imparare bene come funziona.

  • Usate invece un sistema esterno (soluzione economica). In fondo non potete impedire a nessuno di parlare mentre siete sul vivavoce. Proprio per questo motivo, è possibile registrare una chiamata con un qualsiasi registratore. Ovviamente, non prendete qualcosa che sia eccessivamente economico. Puntate su qualcosa di decente, magari qualcosa sul raggio di 50-60 euro di costo e di buona marca. L’unico problema di questo sistema è che è un po’ difficile registrare il tutto in un luogo pubblico, sia per privacy propria che per comodità d’uso.
  • Usate invece un sistema esterno (soluzione professionale). Se invece volete registrare le vostre chiamate senza sfruttare il vivavoce, una soluzione c’è. Bisogna usare un sistema a doppio passaggio. Per fare ciò dovete usare un registratore professionale che miscela il microfono e l’audio in una sola base. Un buon esempio sono i registratori Zoom, come il H4NPRO. Tuttavia questo sistema può costare un bel po’ (solo il registratore costa 190 euro). Bisogna anche comprare un buon paio di cuffie, un buon microfono (quest’ultimo obbligatoriamente con attacco XLR) ed un convertitore da connessione XLR a 3,5mm. A quel punto basta connettere l’attacco 3,5mm all’iPhone e quando arriva la chiamata, basta accendere il registratore. La chiamata verrà diretta alle cuffie e al microfono che avete in mano.

Registrare le chiamate su iOS può essere complicato, ma non impossibile. Altrimenti…esistono pur sempre le migliaia di cellulari provvisti di Android!

About the Author: admin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *