Formati immagini e video iPhone: HEIF e HEIC. Approfondimento.

Tutti quelli che hanno un iPhone al giorno d’oggi parlano di questo nuovo formato di foto, che “aumenta” di molto la qualità, anche se non possono visualizzarlo ovunque. A volte dicono che è un HEIF, a volte che è un HEIC. Vediamo di chiarificare la differenza fra le due cose e perché l’evoluzione ci porterà a farne uso sempre di più.

Cos’è il formato file HEIF?

Si tratta d’un formato simile al JPG / JPEG. Comprime l’immagine per renderlo facilmente visualizzabile ovunque, a discapito delle prestazioni e della quantità di spazio disponibile. A differenza del formato JPG può comprimere molto di più la foto ed ottenere come risultato un immagine d’una qualità più alta. Questo formato è il risultato di tutte le ultime tecnologie.

Questo formato è stato reso famoso dell’Apple con l’arrivo di iOS 11, ma non è stato certo per merito loro che è stato inventato. E’ sempre basato sul Moving Picture Experts Group (Ovvero, il MPEG!) e come tale le fondamenta sono molto più antiche di quel che si può immaginare. Questo formato diventerà man mano sempre più popolare, il suo supporto è stato esteso anche ad Android P – l’ultimo sistema operativo marchiato Google.

Fra i vari vantaggi che offre il formato HEIF possiamo trovare vari effetti che non modificano l’immagine in sé (ad esempio possiamo roteare l’immagine, ma è più un opzione che una modifica, quindi non altera l’immagine. Il formato HEIF stipa queste informazioni a parte) e un integrazione sulla trasparenza e colori a 16-Bit. Per quanto può suonare strano, il JPG si limita ad 8-bit nella sua forma base.

Ma allora, cos’è il formato HEIC?

E’ il formato con il quale un iPhone o un iPad salva le proprie foto. Ma non è un formato, piuttosto è un Container. Immaginate i formati video MKV: contengono ad esempio un filmato MPEG-4 con un audio MP3. Il formato HEIC funziona in una maniera molto simile, tenendo al suo interno più formati diversi che possono funzionare come una cosa sola. Questo è molto utile per le Live Photos, fornendo un integrazione sonora e diverse immagini senza sforzo.

Quindi diciamoci la verità: l’HEIF è il futuro. Il JPG è nato nel 1992 ed è il momento di lasciarlo andare. Ovviamente prima che questo accadrà completamente richiederà diversi anni. Tutt’ora nemmeno l’ultimo aggiornamento di Windows 10 può aprire i file HEIF, serve un visualizzatore apposito. Ma è evidente che con i vantaggi che offre, è solo questione di tempo.

About the Author: admin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *