Ottimizzare Safari per eliminare contenuti specifici da siti web

Il sistema operativo contenuto nel nostro iPhone, iOS (ed iPadOS per i tablet) è senza dubbio un prodotto completo. Non si tratta infatti solo d’un singolo pezzo che include quelle quattro funzioni essenziali: al suo interno è presente anche una collezione di programmi – o Apps – il quale sono già presenti in ogni installazione. Non sono accessori, sono un esperienza a dir poco essenziale secondo l’Apple, e questo include anche Safari in tutta questa compilation.

Un browser molto protetto grazie alle sue numerose funzioni per la Privacy, Safari è un programma piuttosto completo e rapido – il che accende sempre la discussione se in un iPhone bisogna proprio installare Google Chrome o simili browser.

Parlando di quest’ultimo motivo, intendiamo inserire un interessante argomento sul discorso: combattere la presenza di distrazioni o contenuti “molesti” all’interno d’un sito web. Questo include video che partono da soli (continuamente) o immagini che cambiano automaticamente. Insomma, quelle parti del sito che tendono ad essere sempre molto, ma molto fastidiosi. A meno che non avete a disposizione un browser che è capace di bloccare questi contenuti (con una modalità lettura o un esclusione come quella di Opera) la navigazione può risultare impossibile per i più tranquilli.

Safari non ha in genere un’opzione semplice per il blocco o l’esclusione dei contenuti, perciò non si può dire che di suo può tranquillamente soddisfare le nostre esigenze: tuttavia vi è sempre una soluzione a disposizione. In questo caso, sotto forma di scorciatoie che è possibile applicare tramite l’App “Comandi” presente ormai da qualche tempo in iOS.

Tramite Comandi è infatti possibile creare una scorciatoia che abilita immediatamente le funzioni di esclusione di Safari – il quale sono già presenti nel browser, ma non è sempre facile accedervi – e questo risulta essere la soluzione più diretta. Il nome della scorciatoia è TapTap.

E’ possibile scaricare TapTap da qui () oppure se intendete controllare meglio alcuni aspetti della scorciatoia, potete sempre controllare su RoutineHub (https://routinehub.co/shortcut/6357).

Una volta che avete installato la scorciatoia, tenete presente che è possibile solo abilitarla all’interno di Safari. Sarà possibile vederlo nella lista delle scorciatoie installate, ma ovviamente questa è capace di attivarsi solo nel browser.

Il modo in cui lo si può attivare è semplice: basta aprire un qualsiasi sito all’interno di Safari e premere poi sull’icona di condivisione (la scatola con la freccia che punta verso l’alto) presente nel mezzo della barra inferiore. Comunque, in generale, basterà entrare nel menù delle condivisioni.

Una volta all’interno, noterete la presenza di TapTap. Premeteci pure sopra per attivarlo. Vi verrà richiesto il permesso d’accesso al sito (questo accade solo la prima volta) e una volta che ciò è reso possibile, vi verranno date le istruzioni necessarie per gestire il sito (il quale ricordatevi, è sempre locale – non state certo modificando un sito altrui). Il tutto è come di seguito:

  • Premendo una singola volta su un elemento, questo verrà selezionato (così da farvi notare se avete selezionato il giusto elemento).
  • Un altro colpetto, fatto nello stesso elemento selezionato, eliminerà completamente quell’oggetto.
  • Se avete selezionato un elemento sbagliato, premeteci sopra con due dita oppure selezionate un altro elemento.
  • Per disattivare TapTap, date un colpetto con due dita, ovviamente senza nulla di selezionato.

Detto ciò, TapTap non è altro che un “Ispeziona elemento” estremamente ottimizzato per Safari. Come tale ha gli stessi punti deboli che ha quella funzione. Alcuni siti web sono attualmente programmati per contrastare l’uso d’ispeziona elemento, tanto da inserire delle barriere che se eliminate si portano via tutto il testo del sito. Insomma: sperimentate. Al massimo si può sempre ricaricare la pagina, il quale una volta ricaricato disattiverà TapTap finché non verrà richiamato sempre con la condivisione.. Tenete inoltre a mente che TapTap non funziona con alcune tipologie speciali di siti come gli AMP, che sono versioni ridotte dei siti web ottimizzati per il caricamento ultra-rapido all’interno degli Smartphone.

Alla fine dei conti, TapTap svolge comunque un’attività molto utile, tanto che con questa scorciatoia è possibile ridurre ed eliminare il consumo di banda. Questo perché se ad esempio eliminate un elemento che contiene un video (il quale è arcinoto, questi sono sempre in visualizzazione continua e consumano sempre un sacco di dati) o comunque un contenuto che viene riprodotto continuamente.

Una nota di cautela per quel che riguarda iOS 15: con questo sistema operativo in arrivo, Comandi ha ottenuto qualche piccola modifica di sicurezza.  E’ necessario entrare nelle impostazioni e procedere per le opzioni che riguardano Comandi. Una volta entrati in Avanzate, cercate l’opzione che permette di avviare script ed altri contenuti personalizzati all’interno di altre Apps non direttamente connesse a Comandi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *