Bloccare/Proteggere schede incognito di Chrome con Face ID

I prodotti Apple hanno ormai ottenuto da qualche tempo l’assoluta fama di essere fra i dispositivi più indicati per la Privacy, e i suoi programmi non sono certamente da meno. Questo è dovuto grazie all’inserimento di più sistemi adeguatamente integrati in iOS, per non parlare dell’Hardware usato dall’Apple. Infatti la maggior parte di tutti i prodotti della mela morsicata sono muniti d’un particolare componente che può assicurare uno sblocco completamente sicuro e criptato. Questo significa anche che alcuni programmi possono essere personalizzati per funzionare appositamente con questi componenti, così da assicurare un livello di sicurezza che nessun altro dispositivo mobile può affidare.

Per quanto questo può suonare forse un po’ esagerato (in fondo anche gli Smartphone Android permettono un accesso sicuro e criptato, se ve ne è la possibilità) la chiave di tutto questo discorso sta proprio il modo in cui l’Apple tratta il suo ecosistema in maniera unica – senza tante variazioni nell’Hardware. Come tale, non è difficile predisporre una funzione del genere in una delle tante Apps presenti nello store, e questo include perfino Google Chrome.

Chrome ha una funzione di sicurezza per iOS?

Da quel che pare, sembra proprio di sì. Questa funzione è anche piuttosto unica, considerando che è stata resa possibile proprio grazie alla componentistica molto simile fra i vari prodotti dell’Apple. Arriverà a breve su Android una volta testati abbastanza modelli di Smartphone a tal proposito, ma per ora vediamo di ammirare quel che riguarda quest’aspetto di sicurezza su Chrome per iOS.

La funzione che Google ha inserito in Chrome per iOS riguarda il blocco delle schede in Incognito. Da come sarete certamente a conoscenza, le schede Incognito servono per navigare sulla rete senza che alcuna informazione sia memorizzata all’interno del dispositivo. In poche parole: tutto quello che sarà visitato, ricercato e scritto, non sarà memorizzato nell’iPhone o iPad.

Tuttavia, anche se quest’opzione è fatta per la massima Privacy possibile, nulla elimina alcuni rischi ben precisi. Questo è naturalmente lo sguardo indiscreto delle persone attorno a noi e, ben volendo, anche la mano delle persone che possono mettere mano al nostro cellulare. Nulla evita che qualche volta affidiamo il nostro iPhone ad un amico del quale ci fidiamo ciecamente, ma in tutto questo magari può capitare che abbiamo dimenticato di chiudere la scheda della navigazione in Incognito. E siccome questi contenuti possono essere spesso molto sensibili, non è certamente una bella cosa da avere nel proprio Smartphone!

Ora, Google ha pensato di attualmente porre una funzione che oscura queste schede in incognito a meno che queste non vengono sbloccate tramite il Touch ID o Face ID. La funzione non è ancora attiva di standard, ma è possibile raggiungerla tranquillamente nelle Flags di Chrome. Ovvero, si tratta delle funzioni sperimentali del Browser che sono ancora in fase di test. Sia detto però: se queste funzioni sono già presenti nel Chrome normale (Non Beta, non Canary) sono già in buona parte funzionanti.

Come attivare l’opzione di blocco delle schede Chrome

Aprite perciò il browser Chrome e digitate l’indirizzo chrome://flags per accedere a queste opzioni nascoste. Cercate l’opzione che parla dell’autenticazione del dispositivo nelle schede in Incognito ed attivatela. A questo punto chiudete Chrome e riapritelo. Aprite le impostazioni in basso a destra e passate per le opzioni che riguardano la Privacy. All’interno sarà disponibile l’opzione per bloccare le schede di navigazione Incognito.

A questo punto avete finito. Quando aprirete delle schede in incognito e le lascerete attive in Chrome per sbaglio, una volta tornati all’interno del browser questo chiederà lo sblocco tramite Face ID o Touch ID per aprirle.

  • L’opzione non compare sotto Chrome://flags!

Questa funzione è disponibile da qualche tempo, ma nel caso assicuratevi di aver aggiornato Chrome all’ultima versione a disposizione. In genere iOS gestisce gli aggiornamenti da sé in maniera anche piuttosto efficace, ma assicurarsi che l’ultima versione sia presente è comunque essenziale.

  • Ho attivato l’opzione, ma non compare nella sezione Privacy.

Ricordatevi che bisogna riavviare il Browser per far comparire l’opzione. Potete fare ciò semplicemente premendo il tasto home e ritornando all’interno del browser, ma nel caso potete anche riavviare iOS oppure forzare la chiusura dell’App. Una volta riavviato il tutto, l’opzione dovrebbe comparire normalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *