Come resettare ID annunci su iPhone

La pubblicità è l’anima del commercio! O almeno così si è detto per tanti anni. Ogni cosa ha bisogno di essere sospinta da un’adeguata strategia commerciale, che richiede anche l’uso di vari strumenti tecnologici. In parole meno complicate, stiamo cercando di dire che al giorno d’oggi la pubblicità è ovunque, o per meglio intenderci viene usato di tutto per poter capire a cosa si è più interessati. Gli acquisti fatti in passato, ad esempio, permettono di capire meglio cosa possiamo acquistare in futuro – specialmente se il prodotto ha qualcosa di consumabile come una cartuccia d’inchiostro.

Questa è però solo un informazione. Ci sono tanti dettagli che riguardano le nostre abitudini d’acquisto, e queste vengono solitamente sommate all’interno dell’ID Annunci. Questo non è naturalmente presente in ogni programma, dispositivo o servizio: ma quel che è lo scopo d’un ID Annunci è creare una chiave unica con il quale identificare noi come persona precisa. In questo ID sono contenute abitudini di navigazione, ricerche, preferenze, e quanto altro ancora per poter comprendere al meglio il tipo di prodotto (o servizio) da consigliarci ogni giorno. E’ anche per questo che quando andiamo per disabilitare una funzione del genere, ci viene detto che le offerte e le pubblicità saranno meno pertinenti: in fondo la campagne pubblicitarie dovranno concentrarsi principalmente sulle preferenze della zona, piuttosto che su quelle dirette a noi.

Ma  detto ciò, in quanti servizi e dispositivi è presente l’ID? In questo caso, forse non sarete a conoscenza del fatto che è presente anche all’interno dei prodotti Apple. Questo riguarda praticamente tutto, anche l’iPhone o l’iPad. Come tale può risultare forse un po’ preoccupante a chi è amante della Privacy, vedere un tale sistema in uso all’interno di iOS / iPadOS. Nello specifico l’Apple ha un utilizzo molto chiuso di questa funzione, anche se tiene contatto naturalmente con alcuni circuiti pubblicitari. Per essere concisi: anche se l’Apple ha un suo controllo adeguato per le pubblicità ed altri aspetti, non è detto che le distribuisca veramente a tutti, come succede con altri servizi come Microsoft o Google.

Ma mettiamo che vogliamo comunque disabilitare la pubblicità mirata nei nostri confronti, come possiamo farlo all’interno del nostro prodotto Apple?

Innanzitutto, entrate nelle impostazioni del vostro iPhone o iPad. Cercate nelle impostazioni della Privacy e scorrete in basso. Troverete una funzione che si chiama come “Pubblicità Apple”. All’interno è presente un opzione per disattivare la pubblicità mirata, ovviamente previo il solito avviso che tutto ciò che riceverete non sarà più fatto “su misura” per voi.

Detto ciò, è davvero così urgente disattivare quest’ID? Non in tutti i casi. Come già detto l’Apple gestisce in una maniera molto unica questi aspetti pubblicitari, tanto che alla fine dei conti detiene uno dei migliori primati che riguardano il numero di protezioni che è possibile trovare per l’Utente, ovvero noi, su quel che riguarda il diritto di mantenere le informazioni più dalla parte nostra invece che verso i server dei tanti programmi e servizi che abbiamo installati.

Tutto ciò ha avuto inizio con iOS 14 (perciò assicuratevi di aver installato questa versione innanzitutto) ed ogni programma è obbligato a farci sapere di che tipo di servizio o strumento sta facendo uso. E’ anche la versione con il quale è stato reso famoso lo scandalo delle Apps che tenevano d’occhio le informazioni messe negli appunti, senza averne però il bisogno.

Ecco perciò un consiglio aggiuntivo: se vi preoccupa veramente che questi programmi ficchino il naso dove non devono, andate all’interno delle impostazioni e quindi di nuovo sotto Privacy. All’interno di questa sezione, che è anche bene esplorare a fondo, ci sarà una sezione chiamata “Tracciamento”. Questa funzione serve proprio per disabilitare ogni funzione che le Apps possono avere a disposizione per tener appunto traccia delle nostre attività. Molti servizi in verità inizieranno a chiedere questa funzione attiva per svolgere il loro lavoro, ma non è il caso di tutte le Apps. Provate perciò a vedere che succede una volta disattivata.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *