Perché NON serve chiudere le app su iPhone

Ecco perché non serve chiudere le app su iPhone

Fai fatica a chiudere tutte le app sul tuo iPhone in ogni momento? Se sì, smettila ora. Dallo stesso punto di vista di Apple, la verità è che questa è un’azione non necessaria e ti mostreremo perché. Se sei come molti utenti iPhone, normalmente apri App Switcher e scorri per chiudere tutte le app lì. Questo non solo interferisce con la durata della batteria, ma anche con il funzionamento generale dell’iPhone, soprattutto nella tua vita quotidiana.

Nozioni di base sulla chiusura delle app su iPhone

Tuttavia, per essere tutti sulla stessa pagina, definiamo rapidamente cosa significa scorrere per chiudere le app. Prima di chiudere le app su un iPhone, devi prima aprire App Switcher, che mostra le app recenti che puoi toccare per passare da una all’altra.

A seconda del tuo iPhone, il metodo per aprire App Switcher è diverso. Su un iPhone con Face ID, scorri verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo e fai una pausa vicino al centro. D’altra parte, per i modelli di iPhone con un pulsante Home, fai doppio clic sul pulsante Home per aprire App Switcher. Ad ogni modo, in un modo o nell’altro questa funzione è disponibile.

Chiudi le app su iPhone

Perché non dovresti chiudere costantemente le app per iPhone

Chiudere continuamente le app per iPhone va contro il modo in cui è stato progettato iOS, il sistema iPhone. Tuttavia, questa funzione ha uno scopo, ovvero accedere rapidamente alle ultime app in uso. Ma esaminiamo diversi motivi per questo.

1. Le applicazioni non vengono eseguite in background

È un malinteso comune pensare che tutte le app di App Switcher siano in esecuzione in background e quindi utilizzino le risorse di iPhone, questo non è vero. La pagina di supporto di Apple sul cambio di app per iPhone afferma quanto segue:

Dopo essere passati a un’altra app, alcune app vengono eseguite per un breve periodo prima di essere messe in stato di sospensione. Poiché sono in uno stato sospeso, non sono attivamente in uso, non aprono o consumano risorse di sistema. Dice Apple.

Pertanto, la maggior parte delle app visualizzate in Switcher non rappresentano processi attivi. Appaiono semplicemente per comodità, rendendone facile l’accesso. App Switcher non è come Task Manager di Windows o Mac Activity Monitor. Non è necessario chiudere manualmente le app per impedirne il funzionamento.

2. Il tuo iPhone gestisce autonomamente la RAM

iOS fa un ottimo lavoro nel gestire le risorse disponibili sul tuo dispositivo, specialmente quando chiudi app continuamente, lo costringi a lavorare di più.

Proprio come qualsiasi computer, anche l’iPhone ha una quantità limitata di RAM, che utilizza per archiviare i processi in esecuzione. iOS rimuove regolarmente le app dalla RAM quando non sono più necessarie. Le app che non vengono utilizzate da un po’ di tempo vengono automaticamente chiuse, soprattutto quando le apri in un secondo momento. Guardalo aprendo il selettore di app e scorrendo da sinistra a destra per arrivare a un’app che è sepolta in fondo all’elenco.

Quando lo tocchi, probabilmente non riprenderà da dove eri rimasto, poiché è stato sospeso qualche tempo fa per fare spazio alle app che stai utilizzando in questo momento. La chiusura continua delle app impedisce a iOS di gestire i processi essenziali.

3. La chiusura delle app lo costringe a ricaricarsi

Quando si forza sempre la chiusura delle app, si rende meno conveniente l’utilizzo di app frequentemente. Supponiamo che tu stia inviando un SMS al tuo amico su WhatsApp e scorri per chiudere l’app dopo ogni risposta. Ogni volta che arriva un nuovo messaggio, devi aprire WhatsApp e selezionare nuovamente la conversazione con il tuo amico. Sarebbe più veloce lasciare i Messaggi aperti in modo da poter tornare alla conversazione una volta sbloccato il telefono, giusto?

Anche se non è un’enorme differenza di fuso orario, aumenta durante il giorno. Ma non è solo il tempo: ciò influirà negativamente anche sulla durata della batteria. Forzando il tuo telefono a chiudere le app e poi riaprirle continuamente, avrà più lavoro che se le avessi appena lasciate aperte.

4. La chiusura delle app rende meno utile il commutatore di app

App Switcher diventa meno utile quando scorri costantemente tutte le tue app chiuse. Lo scopo dello switcher è facilitare l’accesso alle applicazioni appena aperte. Quando è sempre vuoto, dovresti avviare le app dalla schermata iniziale o eseguire la ricerca Spotlight ogni volta.

Questo ti fa perdere tempo, soprattutto per le app che non si trovano nella schermata principale o nel Dock.

5. Apple dice che non è necessario

Se non sei convinto di tutto questo, forse la stessa conferma di Apple ti farà cambiare idea.

La mancanza di un pulsante chiudi tutto in App Switcher dice implicitamente come Apple intende che questa funzione operi. Se l’azienda consigliasse di chiudere regolarmente tutte le tue app, probabilmente sarebbe più facile farlo con questo pulsante, giusto? La pagina di supporto di Apple afferma che “dovresti chiudere un’app solo se non risponde“.

Quando dovresti chiudere le app per iPhone

Fortunatamente, ora capisci perché non dovresti chiudere sempre le app per iPhone. Tuttavia, ci sono ancora momenti in cui chiudere un’app è una buona idea. Come accennato in precedenza, la chiusura di un’app è utile se è bloccata o non risponde. Se un’app sembra bloccarsi per qualsiasi motivo, chiuderla e riprovare è un semplice passaggio per la risoluzione dei problemi.

Puoi anche chiudere le app che vengono eseguite in background quando hai finito di usarle. Su iOS, le uniche app che funzionano in questo modo sono lettori musicali, app di navigazione, registratori audio e simili. Quindi, se stai riproducendo musica su Spotify e vuoi che si interrompa, puoi scorrere per chiudere immediatamente l’app.

Un altro pratico utilizzo per chiudere occasionalmente alcune app è riordinare il tuo selettore di app. Se hai aperto un’app che non usi spesso, puoi rimuoverla dallo switcher in modo che sia più facile passare da un’app che usi più spesso.

L’ultima categoria che dovresti chiudere sono le app che potrebbero tentare di abusare dei tuoi privilegi e rimanere in esecuzione in background, come Facebook. Ma se non ti fidi che un’app segua le regole iOS, dovresti disinstallarla dal tuo telefono.

Smetti di chiudere costantemente le app sul tuo iPhone

Non dovresti scorrere tutte le app in App Switcher. Ciò impedisce a iOS di funzionare come previsto, spreca energia costringendo le app a ricaricarsi senza motivo e rende meno conveniente il passaggio da un’app all’altra. Apple ha affermato in più punti che non è necessario, quindi dovresti smettere di farlo.

Se ti ritrovi a scorrere le app come parte della tua dipendenza da iPhone, ci sono alcuni semplici modi per utilizzare il tuo dispositivo meno spesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.