Acqua entrata nell’iPhone dallo speaker altoparlante: cosa fare

Tutti gli ultimi iPhone hanno degli aspetti impermeabili che aiutano il cellulare a limitare le penetrazioni d’acqua all’interno della sua elettronica. Ovvio, non è un sommergibile: ci sono comunque dei punti nel quale l’acqua può infilarsi, seppur in maniera limitata. Uno di questi punti sono le casse acustiche, il quale devono essere per forza aperte per poter sviluppare un buon audio. Si tratta perciò d’un errore di costruzione? Un problema di design che non si può risolvere? Anche se l’acqua non può penetrare oltre, dobbiamo attendere che esca man mano dal nostro Smartphone?

In verità, l’Apple ha pensato ad un sistema per spingere fuori l’acqua in eccesso con qualcosa che è sia tecnicamente semplice ma anche avveniristico per l’utente d’ogni giorno…un metodo che usa la potenza dell’audio per “sputare” l’acqua fuori dal buco delle casse. Questo mezzo è stato reso maggiormente famoso dall’Apple Watch, il quale ha una funzione simile.

Come espellere acqua in eccesso da iPhone

Ma come possiamo attivare questa funzione? Ecco tutti i dettagli che riguardano l’espulsione dell’acqua dagli speaker tramite la funzione interna del nostro iPhone:

Solitamente l’Apple include la funzione in ogni cellulare recente, ma ha reso l’opzione per accedere velocemente al “Water Eject” piuttosto secondaria. E’ però possibile scaricare la scorciatoia diretta stesso dell’Apple personalizzata da un utente, seguendo questo percorso

Aprendo quest’indirizzo nel vostro iPhone, verrà aperta una richiesta che indica la possibilità di poter aggiungere la scorciatoia nella libreria dei comandi rapidi.

Di regola, tutto quello che vi rimane da fare è aprire la libreria dei comandi rapidi e accedere al Water Eject per poterlo azionare, ma è possibile rendere ancora più veloce quest’operazione. Aprite l’app dei comandi rapidi e accedete alla libreria. Cercate il Water Eject ed apritene le impostazioni. Potete fare ciò in diversi modi, anche premendoci sopra più a lungo (se il vostro iPhone è compatibile con il 3D Touch). Quel che è importante è raggiungere una sezione che riguarda l’aggiunta della scorciatoia ai comandi che possiamo impartire a Siri.

A quel punto ci saranno date due scelte, la possibilità di scrivere il comando che c’interessa a Siri o anche di registrare il comando che vogliamo impartire vocalmente all’assistente virtuale. Una volta finita l’operazione sarà possibile chiedere a Siri d’avviare il comando in maniera diretta. Volendo, è anche possibile aggiungere il Water Eject come una funzione che può essere avviata nella Home, come un Widget. L’Opzione è sempre presente nelle impostazioni della scorciatoia, perciò è possibile attivare sia l’impostazione di Siri che anche quella relativa alla Home.

Ma quindi, come funziona esattamente l’espulsione dell’acqua dal nostro cellulare?

Una volta che attiviamo l’opzione, sentiremo uno scoppiettio, seguito poi da un suono basso e continuato. Queste onde sonore sono fatte appositamente per spingere via l’acqua rimasta all’interno dello speaker. Vi consigliamo di prendere il vostro iPhone e mantenerlo in verticale, possibilmente inclinato. Questo permetterà all’acqua di uscire meglio, scivolando fuori dal cellulare. Se volete farlo, potete anche ripetere l’operazione da più angoli finché non siete completamente sicuri d’aver rimosso tutta l’acqua in eccesso…ma non ve lo consigliamo completamente, visto che probabilmente un uso particolarmente intenso di questa funzione può anche danneggiare i vostri speaker in maniera permanente.

Se usare questa scorciatoia vi confonde e non sapete esattamente come personalizzarla, potete anche usare un app apposita per simulare la stessa opzione di Apple: basta usare Sonic ().

Questo programma infatti permette di riprodurre varie frequenze sonore, compresa quella utilizzata per effettuare l’espulsione dell’acqua in eccesso. Una volta aperto il programma, scegliete la frequenza che va dai 160hz fino ai 165hz. Questa frequenza crea quella vibrazione che è necessaria per rimuovere l’acqua dalle casse acustiche.

Alla fin fine, consigliamo quest’operazione solo se il vostro cellulare è stato in acqua. Quelle poche gocce in eccesso non provocano un grosso danno alle casse, in quanto l’iPhone è già certificato IP68. Insomma, è già abbastanza impermeabile di suo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *